Home Staging: in cosa consiste veramente?



a cosa serve l'home staging

Quando sei impegnato in un’attività di compravendita di un immobile è probabile che avrai sentito parlare di “home staging“. Ma cosa è realmente?

Se vuoi risparmiare tempo, soldi ed energia, ma vuoi un ottimo risultato, mettiti nelle mani di un buon professionista di home staging. Sia i proprietari che gli agenti immobiliari possono trarre grandi vantaggi dalla consulenza di un home stager, poiché per entrambi l’obiettivo è quello di vendere al miglior prezzo, nel minor tempo possibile e alle migliori condizioni. Il marketing tradizionalmente fornisce le strategie, gli strumenti ed i metodi appropriati con cui affrontare un determinato mercato. L’home staging è uno degli strumenti di intervento specifici del marketing immobiliare, capace di agire direttamente e principalmente, per restare nell’ambito delle variabili del marketing mix, sulle caratteristiche e sul prezzo del prodotto.

Sia il marketing che l’home staging nascono negli Stati Uniti. Il marketing si diffonde come ramo della scienza economica rapidamente in Europa, a partire dagli anni Sessanta e ancor più dagli anni Ottanta, nei principali settori economico-produttivi. Il concetto di home staging viene elaborato agli inizi degli anni Settanta dall’agente immobiliare Barb Schwarz e si diffonde rapidamente come tecnica di valorizzazione immobiliare negli Stati Uniti e nel Canada, affermandosi come un servizio di consulenza irrinunciabile sia per gli agenti immobiliari che per i privati. Solo di recente l’home staging raggiunge i mercati immobiliari europei, a cominciare da Inghilterra, Francia e Spagna.

In questi tempi di crisi è necessario più che mai immaginare delle nuove professioni. L’home staging, ossia l’arte di mettere in scena una casa per poterla vendere o affittare con successo, è un settore da poco attivo nel mercato italiano, che può fare incontrare professionalità provenienti da mondi diversi, come la mediazione immobiliare e il design.

E’ l’Home Stager un’opportunità lavorativa?

L’home stager non è un decoratore di interni, un agente immobiliare o un architetto. È una figura complessa e trasversale e di supporto, che deve possedere, oltre ad un innato gusto estetico e tanta creatività, una visione ampia del prodotto immobiliare e delle logiche di promozione. Non si occupa direttamente di vendita o di locazione di immobili né progetta interventi di ristrutturazione, conosce però il mondo immobiliare con particolare riguardo alle strategie di commercializzazione degli immobili; gli saranno di aiuto concrete basi di interior design, una facilità di gestione delle principali leve di marketing ed un’infarinatura di psicologia della vendita, senza dimenticare una buona consapevolezza delle normative in campo edilizio ed urbanistico, al fine di non consigliare interventi “irrealistici”.

Massimo Casini

Imprenditore del campo immobiliare e fondatore di Family Home Immobiliare.
E’ proprio in merito a questo che partecipa a numerosi corsi dai migliori formatori italiani, di gestione aziendale e crescita personale, interessandosi e specializzandosi in particolar modo nel mondo immobiliare, da sempre la sua prima passione.
E’ l’autore del libro “Adesso Mi Vendo Casa” il manuale per vendere casa in totale autonomia.